Il film di Chloe Zhao nei cinema e in streaming dopo il trionfo agli Oscar

‘Nomadland’ di Chloé Zhao, film fresco vincitore di 3 dei 4 Oscar principali (miglior film, miglior regia e miglior interpretazione femminile, il premio per il migliore attore è andato a Anthony Hopkins per ‘The Father’), arriva in Italia con una doppia distribuzione. Dal 29 aprile nelle sale, dal 30 su Star, all’interno della piattaforma Disney+. Il film, anche Leone d’Oro alla Mostra di Venezia 2020, è basato sul libro di Jessica Bruder ‘Nomadland. Un racconto d’inchiesta‘ (pubblicato in Italia da Edizioni Clichy).

La trama di ‘Nomadland’

Nel 2011, Fern perde il lavoro dopo la chiusura dell’industria in Nevada in cui ha lavorato per anni insieme al marito, da poco scomparso. Decide allora di vendere la maggior parte delle sue cose e di acquistare un furgone per vivere e viaggiare per il Paese in cerca di lavoro. Durante l’inverno accetta un lavoro stagionale in un centro logistico Amazon. Linda, un’amica e collega, invita Fern a visitare un accampamento nel deserto in Arizona organizzato da Bob Wells. Il progetto è di creare un sistema di supporto e una comunità per i moderni nomadi. Fern inizialmente rifiuta, ma cambia idea quando il clima diventa rigido e fatica a trovare lavoro nella zona. In Arizona, Fern incontra altri nomadi e impara le nozioni di base per sopravvivere ‘on the road’.

La regola del 3

‘Nomadland’ è il terzo lungometraggio da regista di Chloé Zhao e ha fatto vincere a Frances McDormand il terzo Oscar da attrice protagonista (dopo ‘Fargo’, 1997 e ‘Tre manifesti a Ebbing, Missouri’, 2018). Come detto, il lavoro ha anche appena vinto 3 degli Oscar principali.
Il film vede nel cast la presenza di veri nomadi (Linda May, Swankie e Bob Wells) nel ruolo di mentori e compagni di viaggio di Fern durante il suo vagare attraverso l’Ovest americano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: