Anaheim (California, Usa), 17 apr. (LaPresse/EFE) – Un’ovazione: così gli entusistici fan riuniti alla convention californiana ‘Star Wars Celebration’ hanno accolto il nuovo trailer di ‘Star Wars: Episodio VII – Il risveglio della forza’ che ieri hanno visto in anteprima mondiale. Un’opinione condivisa dai milioni di fan di tutto il mondo che hanno poi potuto vedere su Internet il secondo trailer del nuovo film diretto da J. J. Abrams, che uscirà a metà dicembre in tutto il mondo. “Ciube, siamo a casa”: è la battuta di chiusura dei video, lasciata ad Harrison Ford nei panni del suo alter ego Han Solo rivolto al suo compagno Chewbecca, e che alla convention ha strappato applausi e grida di entusiasmo dalla platea.

Nei 90 secondi della nuova clip, la voce di Mark Hamill (Luke Skywalker) racconta di come la Forza venga tramandata nella famiglia di generazione in generazione: “La Forza scorre nella mia famiglia. In mio padre, in me, in mia sorella anche, e quei poteri li hai anche tu”.
Si vedono poi battaglie sugli X-Wing, il Millennium Falcon in azione, il relitto di un’astronave, il robot R2-D2, la maschera devastata di Darth Vader.
E inoltre, alcuni dei nuovi membri del nuovo capitolo della saga più amata al mondo: Oscar Isaacs al comando del suo X-wing, Daisy Ridley in fuga da un’esplosione e John Boyega nell’uniforme da Stormtrooper.

I tre nuovi membri del cast erano presenti alla convention di Anaheim insieme al regista, alla presidente della Lucasfilm, Kathleen Kennedy, e ai ‘veterani’ Mark Hamill, Carrie Fisher (Leila Organa), Anthony Daniels (C-3PO) e Peter Mayhew (Chewbacca). Ridley, Boyega e Isaac hanno raccontato la loro incredulità quando sono stati scelti dalla produzione.
Assente invece Ford, che si sta riprendendo dall’incidente aereo del 6 marzo scorso, quando ai comandi di un piccolo velivolo ha dovuto improvvisare un atterraggio di fortuna riportando lievi ferite. Kennedy ha confermato che l’attore sta bene e si sta riposando a casa.

Abrams, fan da sempre di Star Wars, ha raccontato che nonostante le sue reticenze iniziali a prendere in carico la regia del nuovo capitolo della saga, è lontano dall’essersi pentito della sua scelta. “Anche se ci sono momenti di puro orrore (per la responsabilità che porta) la realtà è che non mi sono mai divertito tanto in vita mia. L’opportunità supera i rischi” ha raccontato il regista di ‘Star Trek’ e creatore di ‘Lost’, ammettendo che il film “non potrà accontentare tutto il mondo”. Ed ha insistito di aver trattato il film con lo spirito della trilogia iniziale, utilizzando quando possibile set reali invece di usare computer grafica. Così il luogo desertico del trailer e che figura essere un nuovo pianeta dell’universo di Star Wars, Jakku, è in realtà negli Emirati Arabi.

La prima trilogia di Guerre stellari è composta da ‘Star Wars: Episodio IV – Una nuova speranza’, del 1977; sono seguiti ‘Episodio V – L’Impero colpisce ancora’ nel 1980, ‘Episodio VI – Il ritorno dello Jedi’ nel 1983. La seconda trilogia, che cronologicamente è anteriore e racconta i fatti antecedenti alla prima, sono ‘Episodio I – La minaccia fantasma’ del 1999, ‘Episodio II – L’attacco dei cloni’ del 2002 e ‘Episodio III – La vendetta dei Sith’ del 2005. In Italia, l’uscita di ‘Il risveglio della Forza’ è prevista per il 16 dicembre 2015.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata