Salvini: "Da Segre ho molto da imparare, da Balotelli no"

Il leader della Lega: "Chi nega l'Olocausto nel 2019 va curato"

"Chi nega l'Olocausto nel 2019 va curato da un medico bravo. Va messo in terapia da uno bravo. Sul fatto di mettere in mano a una Commissione partitica il giudizio di cosa è o non è razzismo, invece, mi si permetta qualche dubbio". Così il leader della Lega, Matteo Salvini, a Napoli per una iniziativa di partito. "Sarà per me un onore incontrare riservatamente Liliana Segre. Lei ha qualcosa da insegnarmi, Balotelli probabilmente no", ha aggiunto l'ex ministro dell'Interno.