Dl sicurezza, stretta su noleggio furgoni e Daspo ai terroristi

Tutte le misure della parte dedicata alla sicurezza pubblica

Taser alla polizia locale, stretta sui noleggi di auto e furgoni. Ecco cosa prevede il decreto Salvini nella parte dedicata alle disposizioni in materia di , prevenzione e contrasto al terrorismo ed alla criminalità organizzata.

STRETTA SUI NOLEGGI. I dati dei soggetti che noleggiano autoveicoli andranno previamente comunicati al CED interforze per verificare eventuali situazioni di rischio.

TASER AI VIGILI URBANI. Sperimentazione di armi ad impulsi elettrici da parte di operatori delle Polizie municipali dei Comuni con più di 100.000 abitanti. Arriva anche la possibilità per il personale dei corpi e servizi di polizia municipale dei Comuni con più di centomila abitanti di accedere a taluni archivi del CED interforze.

DASPO AI TERRORISTI. Il Daspo per le manifestazioni sportive potrà essere applicato anche agli indiziati per reati di terrorismo. Possibilità di applicare il Daspo urbano anche nei presidi sanitari ed in aree destinate allo svolgimento di fiere, mercati e pubblici spettacoli. Vengono inoltre potenziati gli apparati tecnico-logistici del Ministero dell'interno, con particolare riguardo a quelli utilizzabili per finalità di prevenzione e contrasto del terrorismo. Il blocco stradale torna ad essere sanzionato penalmente e non più in via amministrativa.

BRACCIALETTO ELETTRONICO ANCHE AGLI STALKER. Vengono ampliate le fattispecie di controllo con il braccialetto elettronico anche agli imputati dei reati di maltrattamento in famiglia e stalking.

STRETTA SU OCCUPAZIONI ABUSIVE. Vengono inasprite le sanzioni sanzioni (reclusione fino a quattro anni e multa) nei confronti di coloro che promuovono od organizzano l'invasione di terreni o edifici (occupazione di immobili), con la possibilità di usare le intercettazioni anche nelle indagini a carico di promotori o organizzatori delle occupazioni.

POTENZIAMENTO AGENZIA BENI CONFISCATI. Si prevede la possibilità di assumere per pubblico concorso settanta unità di personale qualificato, mentre sinora era previsto soltanto la procedura di mobilità tra pubbliche Amministrazioni.

FORZE DELL'ORDINE. Pagamento di indennità accessorie per le Forze di polizia, sottoposto a pregressa limitazione pur in presenza di adeguata copertura finanziaria e salvaguardia delle risorse già stanziate per la conclusione del complessivo processo di riordino del personale. Previsto anche l'incremento dei richiami in servizio del personale volontario dei vigili del fuoco con copertura dei relativi oneri attraverso ricorso agli accantonamenti presso il MEF. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata