Il leader della Lega a un evento elettorale in provincia di Lucca

(LaPresse) Matteo Salvini non vuole parlare del coinvolgimento in un’indagine per droga a Verona del dimissionario social media manager della Lega, Luca Morisi, ma replica con una frecciata alla ministra per le Politiche Giovanili Fabiana Dadone. “Non commento le vicende private e personali: se dovessi farlo su casa Grillo, saremmo ancora qua a parlare”, ha detto il segretario della Lega, a margine di un incontro pubblico a Massarosa (Lucca). “Chi citofonerà a Salvini?”, si era chiesta la ministra pentastellata riferendosi al blitz improvvisato da Salvini sotto casa di un presunto spacciatore, durante una visita a Bologna.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata