Così il vicepresidente di Forza Italia a margine di un evento elettorale a Milano

“Io credo che nel nostro Paese si debba abbassare la pressione fiscale in un quadro anche di armonizzazione fiscale a livello europeo. Naturalmente, nessuna tassa sulla casa. Oggi Berlusconi ha detto in maniera molto chiara che la riforma degli estimi catastali non può essere fatta perché se deve rappresentare uno strumento per infliggere tasse ai proprietari di casa, che non sono i ricchi ma sono la maggioranza dei cittadini italiani. La casa è un bene che non si tocca. Su questo noi saremo fermissimi e durissimi”. Così il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, a margine di un evento organizzato dal movimento azzurro a Milano, a favore del candidato sindaco di centrodestra, Luca Bernardo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata