Nuovo attacco del segretario della Lega alla ministra dell'Interno: "Episodi come questi danneggiano la vita delle persone"

“Tra rave, sbarchi senza sosta e clandestini violenti è spaventoso che l’unica preoccupazione del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, siano le critiche della Lega: se non può, non sa o non vuole fare il suo lavoro, lo lasci fare a qualcun altro”. Lo ha dichiarato il leader della Lega, Matteo Salvini, commentando quanto accaduto ieri a Rimini, dice un cittadino di origini somale, avrebbe accoltellato due controllori sul bus che gli avevano chiesto il biglietto, ferendo altre tre persone, tra cui un bambino, che è in prognosi riservata.

“Ha accoltellato almeno quattro persone e aveva fatto domanda di asilo in Italia – detto Salvini -. Con i Decreti Sicurezza, il delinquente che ieri ha terrorizzato Rimini rischierebbe l’espulsione in tempi rapidi. Episodi come questi danneggiano la vita delle persone e l’immagine del governo e dell’Italia, non il dibattito politico come lamenta la Lamorgese”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata