Messaggio di solidarietà del leader della Lega nei confronti dell'assessore Massimo Adriatici

Altro che Far West a Voghera, si fa strada l’ipotesi della legittima difesa“. Così il leader della Lega Matteo Salvini in un video pubblicato sui suoi profili social in merito al fermo dell’assessore leghista Massimo Adriatici per la morte di un 39enne colpito da alcuni spari nel centro cittadino del comune nel Pavese. Secondo il leader del Carroccio, Adriatici sarebbe stato “vittima di un’aggressione”, “ha risposto e accidentalmente è partito un colpo che purtroppo ha ucciso un cittadino straniero che, secondo quanto trapela, è già noto alle forze dell’ordine per violenze e atti osceni in luogo pubblico”. “Prima di condannare una persona perbene che si è vista aggredita e avrebbe reagito, aspettiamo, anche su prese di posizioni chieste dal Pd – prosegue Salvini – Non ci sono cittadini che con il legittimo possesso delle armi vanno in giro a sparare: a fronte di un’aggressione, come estrema ratio, la difesa è sempre legittima”. DISTRIBUTION FREE OF CHARGE – NOT FOR SALE

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata