Il segretario della Cgil: "Con le politiche attive non c'entra niente"

(LaPresse) “Il reddito di cittadinanza con le politiche attive non c’entra ma serve per combattere la povertà. L’errore è stato pensare all’origine che con il reddito di cittadinanza si potessero fare le politiche attive del lavoro. Sarebbe bene che chi parla si informasse prima perchè la povertà nel nostro paese è aumentata. Le politiche attive sono altra cosa se non fa investimenti i posti di lavoro non li crei”. Il segretario della Cgil, Maurizio Landini sul tema del Reddito di cittadinanza oggi tornato al centro del dibattito.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata