Roma, 14 ott. (LaPresse) – “Le differenze sul piano dell’analisi e della linea politica” che sono emerse recentemente “mi impediscono di continuare a ricoprire” la funzione di coordinatore di Ncd. E’ il passaggio centrale della lettera inviata dal senatore Gaetano Quagliariello ad Angelino Alfano. Di seguito il testo integrale.

“Caro Angelino, sono cosciente della natura fiduciaria del mio incarico di coordinatore nazionale. Ancorché ratificato da un’assemblea nazionale, questo ruolo mi deriva da una Tua designazione ed ha carattere prettamente esecutivo.

Le differenze sul piano dell’analisi e della linea politica, a noi due note da tempo ma manifestatesi in questi giorni in forma pubblica per via di significative scadenze parlamentari, mi impediscono di continuare a ricoprire tale funzione.

Non per questo mi esimerò dall’affrontare momenti di dibattito pubblico, interni ed esterni, che auspico possano risultare utili e determinare la possibilità di una sintesi che oggi, con franchezza, non scorgo.

Mi sembra tuttavia giusto affrontare tali scadenze senza avvalermi di un ruolo che è venuto meno nei suoi presupposti.

Spero che la mia decisione possa anche contribuire a dissipare pettegolezzi e retroscena di varia natura privi di qualsiasi fondamento. A tal proposito Ti ribadisco quanto Ti ho già più volte detto: io mi batto perché si trovi il coraggio di costruire il futuro, figuriamoci se ho intenzione di tornare al passato! “Sono certo che riusciremo a distinguere le nostre divergenze politiche da quel sentimento di stima e di amicizia che, per quel che mi riguarda, durante la nostra collaborazione si è rafforzato.

Un abbraccio”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata