Gran parte della costa del Pacifico centrale e settentrionale è soggetta a inondazioni, frane e onde pericolose

(LaPresse) L’uragano Nora si è abbattuto vicino all’area di Puerto Vallarta, in Messico, per poi dirigersi verso i resort sulla punta della penisola della Baja California, Stato messicano al confine con gli Usa. Nora ha sprigionato la propria forza con venti fino a 120 chilometri orari. L’ampio campo di vento della tempesta e le forti piogge significano che gran parte della costa del Pacifico centrale e settentrionale del Messico è soggetta a inondazioni, frane e onde pericolose.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata