Il rientro nel porto di Jakarta della nave dopo il recupero a largo del mare di Giava

La nave di salvataggio intervenuta dopo il disastro aereo del Boeinf 737-500 caduto nel mare di Giava, rientra il porto con alcuni resti umani recuperati dal personale di ricerca e soccorso indonesiano. Più di una dozzina di elicotteri, 53 navi della marina militare, 20 barche e 2.600 personale di soccorso hanno cercato da domenica, gioro dell’impatto del jet Sriwijaya Air e hanno trovato parti dell’aereo e resti nell’acqua a una profondità di 23 metri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata