Il sisma ha ucciso oltre 70 persone ferendone un migliaio

I soccorritori si sono lasciati andare in un applauso, dopo che una ragazza di 14 anni è stata recuperata dalle macerie di un palazzo. Il salvataggio è avvenuto 58 ore dopo il terremoto che, con epicentro nel mar Egeo, ha colpito Grecia e Turchia, provocando oltre 70 morti e circa mille feriti. La ragazza, Idil Sirin è rimasta sotto le macerie per più di due giorni insieme alla sorella Ipek, che i soccorritori stanno ancora cercando.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata