Torino, 11 ott. (LaPresse) – Il Regno Unito ha raggiunto un "punto critico" nella sua epidemia di coronavirus simile a quella vista l'ultima volta a marzo. Lo ha detto il vicedirettore sanitario Jonathan Van-Tam, citato dalla Bbc. Van-Tam ha rimarcato che le stagioni sono "contro di noi" e il paese stava andando incontro a un "vento contrario". Più morti seguiranno a un aumento dei casi nelle prossime settimane, ha detto, e ha esortato le persone a limitare i contatti sociali. Domani il premier Boris Johnson dovrebbe annunciare restrizioni più severe. Ieri il Regno Unito ha segnato 15.166 nuovi casi, 1302 più di venerdì, e 81 morti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata