Gli scavi archeologici portano alla luce strutture di 8mila anni fa

(LaPresse) – Gli scavi archeologici effettuati a Bolnisi, nel sud est della Georgia, hanno portato alla luce resti di quello che gli esperti ritengono essere un villaggio dell'era neolitica, di 8 mila anni fa. Secondo gli archeologi nell'area vivevano contadini dediti all'agricoltura e agli animali. I ritrovamenti sono riconducibili alla cultura Shulaveri-Shomupete, una civiltà fiorita nell'attuale territorio della Georgia, dell'Azerbaigian e dell'Armenia. Rinvenuti resti di abitazioni circolari, costruite con mattoni e piccoli depositi, oltre a ceramiche, vasi e attrezzi in pietra. A un paio di chilometri dal sito reperite poi tracce di una coltivazione di vino.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata