Roma, 5 nov. (LaPresse) – "Ad ottobre 2020 avevamo un calo della domanda pari a circa il 65% rispetto allo stesso periodo del 2019, la flessione nei primi giorni di novembre è fino all'80%. In virtù di questo calo e delle restrizioni agli spostamenti, nella prima fase operativa da ieri è stata operata una riduzione di 28 collegamenti, che equivale ad avere in circolazione ad oggi 190 Frecce, che corrispondono al 67% dell'offerta pre-Covid". Così Orazio Iacono, amministratore delegato di Trenitalia spa, in audizione in commissione Trasporti alla Camera.

"Dobbiamo riconsiderare il sistema di mobilità. L'emergenza sanitaria genera un calo della domanda e dobbiamo rivedere l'offerta delle Frecce, pur mantenendo i collegamenti essenziali senza perdere di vista nessuno con una revisione", ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata