Milano, 26 ott. (LaPresse) – "Ci sarà quindi una differenziazione per chi terrà aperto fino alle 18.00 e chi dovrà chiudere la propria attività h24". E' quanto ha detto a proposito dei contributi alle imprese colpite dal nuovo decreto sul coronavirus il viceministro dell'Economia Antonio Misiani ai microfoni di Rtl. "Il decreto – ha spiegato Misiani – conterrà un contributo a fondo perduto per le 350 mila imprese colpite, che vogliamo dare in automatico, senza bisogno di domanda, a tutte le imprese appartenenti a queste categorie che hanno già avuto il contributo a fondo perduto. Stiamo pensando però di ampliare la platea delle imprese interessante superando il limite dei 5 milioni di fatturato, quindi dare i soldi anche alle imprese di dimensioni maggiori e stiamo pensando a contributi più generosi rispetto a quelli dati nei mesi scorsi per le attività appartenenti ai settori completamente bloccati".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata