Milano, 20 ott. (LaPresse) – Ancora in calo le sofferenze bancarie ad agosto. Nel mese le sofferenze nette – ovvero al netto delle svalutazioni e accantonamenti già effettuati dalle banche con proprie risorse – sono 24,4 miliardi di euro, in calo rispetto ai 32,3 miliardi di agosto 2019 di 7,9 miliardi, pari a -24,4%. Le sofferenze, spiega l'Abi, sono in calo anche rispetto ai 40,5 miliardi di agosto 2018 (-16 miliardi pari a -39,6%).

Rispetto al livello massimo delle sofferenze nette, raggiunto a novembre 2015 (88,8 miliardi), la riduzione è di oltre 64 miliardi (pari a -72,4%). Il rapporto sofferenze nette su impieghi totali è dell’1,40% ad agosto 2020 (era 1,86% ad agosto 2019, 2,36% ad agosto 2018 e 4,89% a novembre 2015).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata