Tanti giovani, tante storie spezzate sul ponte crollato
I ragazzi di Torre del Greco, i quattro francesi in Italia per un Teknival. I fidanzati che partivano per le vacanze e tanti che andavano al lavoro

Molti giovani, diversi stranieri; gente che andava a lavorare e gente che partiva per le ferie. Ecco le 43 vittime della tregedia di Genova. Di alcuni si sanno piccoli pezzi di vita: dove andavano martedì mattina quando il Ponte Morandi è crollato sotto le ruote della loro auto aprendo sotto di loro un vuoto mortale. Ferie e lavoro, sono anche il senso del ponte crollato. Un ponte insieme di passaggio quotidiano per i genovesi e percorso obbligato per chi viaggia.

I ragazzi di Torre del Greco - Sono quattro: Antonio Stanzione, Giovanni Battiloro, Gerardo Esposito e Matteo Bertonati, tra i venti e i trent'anni. Andavano in vacanza a Barcellona (facendo tappa a Nizza dove c'è la sorella di uno di loro) e possiamo immaginare quanto fossero allegri martedì mattina magari commentando la pioggia che si sarebbero lasciati alle spalle. Il loro ultimo messaggio: "Siamo entrati a Genova". Poi, più niente. Giovanni Battiloro era un bravo videomaker: lavorava per testate nazionali e locali (Il Mattino, SiComunicazione e CalcioNapoli24). Seguiva il Napoli. Era stato nel ritiro degli azzurri a Dimaro. Alle 11,15, mentre passavano da La Spezia, hanno pubblicato un video su Instagram. Si sente musica, si vede che stanno facendo un po' di casino in macchina.

La famiglia Robbiano - Genovesi, Roberto Robbiano (44 anni), Ersilia Piccinino (41) e il piccolo Samuele (9 anni), andavano in vacanza in Sardegna. La pagina Fb di Roberto Robbiano, adesso, è un piccolo sacrario con gli amici della coppia (si erano sposati da poco) che scrivono cose dolcissime e strazianti, le immagini di momenti felici e spensierati. L'ultimo post di Roberto è un'immagine aerea della Sardegna. E' delle 8,51 di martedì mattina. Nemmeno tre ore prima del disastro.

Il medico e la fidanzata infermiera - Marta Danisi (29 anni, origini siciliane), faceva l'infermiera all'ospedale "Ss Antonio e Biagio" di Alessandria dove aveva cominciato il 20 aprile. E' una bella ragazza mora con una cascata di ricciolli neri. Sulla sua pagina Fb si mischiano ancora i commenti entusiasti per il nuovo lavoro e un "Riposa in pace, anima sorridente". Con lei è morto il suo fidanzato, Alberto Fanfani (32 anni), medico anestesista, originario di Firenze, specializzando a Pisa, una bella faccia apetta e intelligente. Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, lo ricorda con un tweet: "Firenze si stringe al dolore della famiglia del ragazzo fiorentino che ha perso la vita nel tragico crollo del viadotto a Genova e ai cari di tutte le altre vittime"

I ragazzi di Arezzo - Stella Boccia e Carlos Jesus Eraso Truijllo avevano 24 e 27 anni. Entrambi dei dintorni di Arezzo. La famiglia di Stella ha un ristorante a Civitella Val di Chiana che scrive sulla sua pagina Fb: "Ci scusiamo con la nostra clientela ma saremo chiusi per LUTTO. Purtroppo un pezzo del nostro cuore è rimasto sotto le macerie del ponte di Genova!". I due giovani toscani stavano tornando dalle vacanze.

I ragazzi francesi - Melissa Artus Bastit (21 anni) di Tolosa, si definisce "Pirata" e fa sapere a tutti di essere "impegnata" con Nathan Gusman che ne ha 20. Lei ha una faccia da bambina con tanti pircing e, apparentemente, una passione musicale molto Tekno. Andavano a un Teknival in Italia. I Teknival sono appuntamenti un po' misteriosi, tipo "rave" che si svolgono qua e là per l'Europa e le cui notizie girano per canali un po' misteriosi sui social. Sulla sua pagina Fb, qualche giorno fa, Melissa chiede se c'è qualcuno disposto ad accompagnare la sua amica Axelle Place al Teknival italiano. Con loro anche William Pouza Doux, 22. In sostanza, cerca una persona interessata a venire con loro quattro e a sostenere una parte delle spese di viaggio. "Partiamo il 13 e torniamo il 23". Avverte Melissa. Sulla macchina volata giù dal Ponte Mporandi c'erano solo loro quattro: Melissa, Nathan, William e Axelle.

Il portuale tifoso del Genoa - Era in macchina da solo. Andava al lavoro al Terminal Europa di Voltri. Andrea Cerulli, 47 anni, era un portuale della Compagnia Unica Merci Varie. L'annuncio della sua scomparsa viene dato sulla pagina Fb del Genoa Club Portuali di Voltri. Andrea era un supertifoso del Grifone. Nella foto ha la maglia del Genoa e, sulle spalle, il figlioletto che indossa un felpa bianca con il simbolo del Genoa. Lo ricordano così: "Il Genoa Club Portuali Voltri si stringe attorno alla famiglia di Andrea, nostro associato, nostro amico, nostro collega, vittima della tragedia di Ponte Morandi. Ciao Andre…".

La famiglia di Pinerolo - Andrea Vittone, 49 anni e la sua compagna Claudia Possetti, 48 anni, si erano sposati a luglio dopo tre anni di convivenza. Erano appena tornati dal viaggio di nozze e sono ripartiti martedì per una nuova vacanza con i figli di lei Manuele e Camilla Bellasio, di 16 e 12 anni. Lui era originario di Venaria, lei di Cavour. Lavoravano nella stessa ditta di Cavour: lui tecnico, lei impiegata. La loro auto è precipitata dal ponte. Li hanno trovati martedì sera: tutti morti.

I due amici - Marius Djerri (28 anni, operaio) e Edy Bokrina (22 anni) di origini albanesi, entrambi da molti anni in Italia. Erano in macchina insieme, andavano da Sestri Ponente a Rapallo per prendere servizio nella ditta di pulizie dove lavoravano. Avevano appena chiamato per dire che erano un poco in ritardo. Non sono mai arrivati. Djerri era il più giovane giocatore della rosa del Campi Corniglianese.

La famiglia cilena - Juan Carlos Pastenes (64 anni)  era un cuoco di origine cilena (era nato a Santiago), da trent'anni in Italia. Era in macchina con la moglie Nora Rivera (di Valparaiso) e un amico, Juan Ruben Figueroa Carrasco (68 anni). Stavano partendo per le ferie.

I due dell'Amiu - Mirko Vicini (31 anni) e Bruno Casagrande (35 anni) non erano sul ponte. Sono morti nell'isola ecologica di Campi dove lavoravano nel processo della raccolta differenziata nel capannone sotto il ponte crollato. Mirko era stato appena assunto. Entrambi, comunque, avevano un contratto a tempo determinato. Meglio di niente dopo un lungo periodo di disoccupazione.

Elisa Bozzo - Aveva 34 anni, una bella ragazza bionda di Busalla. Era su una Opel nera. Su Fb si faceva chiamare "La Ely". Sulla sua pagina Fb ora c'è una foto di due montagne in un deserto americano e la scritta "In memoria di Elisa Bozzo". I suoi amici l'hanno cercata a lungo sperando in un segnale di vita e scrivendole sui social. Elisa è stata trovata martedì sera.

Francesco Bello - Francesco Bello, 41 anni, era a bordo di una Audi. Era partito per le vacanze.

Luigi Matti Altadonna - Originario della Calabria, Luigi Matti Altadonna (35 anni) abitava da anni a Borghetto Santo Spirito (provincia di Savona) ma si era trasferito a Genova. Viaggiava sul suo furgone quando il ponte ha ceduto. La sorella Claudia l'ha cercato a lungo prima di arrendersi all'evidenza.  "L’Amministrazione Comunale - è scritto sul profilo Facebook del Comune di Borghetto - si unisce al dolore di Giovanni, cittadino modello e volontario esemplare della Sezione di Protezione Civile di Borghetto, per la perdita del caro nipote Luigi Altadonna nell’immane tragedia di Genova".

Gli autotrasportatori - Gennaro Sarnataro, 48enne di Casalnuovo, stavo tornando dalla Francia. Vincenzo Licata, siciliano di nascita ma vicentino di adozione. Anatoli Malai, 44 anni.

Alessandro Campora - Operaio che dell’azienda privata Aster

La coppia di Arquata ScriviaAlessandro Robotti, 50 anni, e Giovanna Bottaro, 43, stavano tornando dal mare

Il pilota Giorgio Donaggio , 57 anni, partecipava alle gare di trial dagli anni '80

La funzionaria regionale - Angela Zerilli, nata e vissuta a Corsico, 58 anni, lavorava per la Regione Lombardia

Il ragazzo colombiano - Henry Diaz Henco, 30enne di origine colombiana e grande tifoso neroazzurro: era membro del direttivo dell’Inter Club Recco-Golfo Paradiso

La famiglia Cecala - Padre, mamma e figlia di Oleggio, che risultavano dispersi.

Marian Rosca - Prima dato nell'elenco delle vittime anche dai giornali romeni, il camionsta romeno Marian Rosca, 36 anni, era stato poi portato in ospedale in condizioni davvero critiche. Alla fine non ce l'ha fatta.

 

Alberto Fanfani, 32
Marta Danisi, 28
Alessandro Robotti, 50
Giovanna Bottaro, 43
Andrea Vittone, 49
Claudia Possetti, 48
Camilla Bellasio, 12
Manuele Bellasio, 16
Ersilia Piccinino, 41
​Roberto Robbiano, 44
Samuele Robbiano, 8
Antonio Stanzione, 20
Gerardo Esposito, 20
Giovanni Battiloro, 20
Matteo Bertonati, 20
Stella Boccia, 23
Carlos Jesus Eraxo Trujillo, 24
Andrea Cerulli, 48
Angela Zerilli, 58
Alessandro Campora, 53
Elisa Bozzo, 34
Francesco Bello, 41
Giorgio Donaggio , 57
Henry Diaz Henao, 28
Luigi Matti Altadonna, 35
Melissa Artus, 21
Nathan Gusman, 20
William Pouza Doux, 22
Axelle Nèmati Alizee Plaze, 21
Bruno Casagrande, 35
Mirko Vicini, 31
Marjus Djerri, 28
Edy Bokrina, 28
Juan Carlos Pastenes, 64
Juan Ruben Figueroa Carasco, 68
Leyla Nora Rivera Castillo, 47
Vincenzo Licata, 58
Gennaro Sarnataro, 48
Anatoli Malai, 44 anni
Maria Rosca, 36 anni
La famiglia Cecala: padre, madre e figlia

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata