Isis, pm: Alice Brignoli a Linate con i figli, era sollevata

Milano, 29 set. (LaPresse) - "Ieri sera, quando sono arrivati all'aeroporto di Linate, i quattro bambini di Alice Brignoli erano visibilmente contenti e anche la madre era sollevata". Lo ha detto il pm Alberto Nobili, coordinatore del pool antiterrorismo della Procura di Milano, parlando dell'arresto della donna, che deve rispondere di associazione con finalità di terrorismo internazionale. Alice Brignoli è stata individuata con la famiglia nel campo di al-Hawl in Siria, dove abitano diverse centinaia di combattenti dell'Isis con i loro familiari. Brignoli era partita con il marito, Mohamed Koraichi, di origine marocchina, e i bambini nel 2015 per raggiungere lo Stato Islamico. "La donna era felicissima che i figli fossero tornati in una situazione di normalità - ha spiegato il pm Nobili - e verrà sentita domani dal gip alla presenza del pm Cajani e mia. Speriamo che voglia collaborare e ci possa raccontare anche particolari della vita all'interno del campo in modo da poter recuperare altri cittadini italiani". Alice Brignoli e i figli sono stati consegnati dalle autorità curde che controllano la zona del campo ai carabinieri del Ros che li hanno fatti arrivare in Italia con un aereo della presidenza del Consiglio. Il marito della donna, convinto combattente dell'Isis, è morto nel corso del mese di settembre per una complicazione di salute.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata