Gaetano Aronica, 48 anni, è ai domicliari. Ha confessato ai carabinieri

Ha sparato quattro colpi di pistola contro il socio in affari. Il consigliere comunale di Licata Gaetano Aronica, eletto nella lista “Lega Noi con Salvini”, è finito ai domiciliari: ieri si è presentato spontaneamente con il suo avvocato nella caserma dei carabinieri. Ha ammesso di averlo fatto per “gravi divergenze” sulla gestione della loro ditta di onoranze funebri. Un video delle telecamere di sorveglianza lo incastra. Il gip di Agrigento ha emesso un’ordinanza in cui dispone per lui i domiciliari con braccialetto elettronico. Aronica, 48 anni, è accusato di tentato omicidio, porto e detenzione di arma clandestina e ricettazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata