Corteo di Forza Nuova in città con alcune decine di manifestanti

(LaPresse) Corteo di Forza Nuova a Ponte Milvio, nonostante il divieto della questura. Alcune decine di manifestanti, aderenti all’organizzazione di estrema destra, con in testa il capo politico romano, Giuliano Castellino, sono partiti dalla sede di via Paisiello nel quertiere Prati per arrivare con bandiere e striscioni davanti ai locali della movida di Roma nord per dare vita a un presidio di mezz’ora davanti allo sguardo vigile ma tollerante delle forze dell’ordine. “La vostra schifosa e infame Italia antifascista ci ha portato immigrazione, disoccupazione e un’emergenza sanitaria fuori controllo”, ha uralto al megafono Castellino incitato dal grido ‘boia chi molla’ e da saluti fascisti: “Per questo oggi gridiamo con orgoglio che l’Italia non è e non sarà mai antifascista”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata