Il segretario Uil a un evento con gli altri leader sindacali sulla sicurezza nei luoghi di lavoro

(LaPresse) “Stiamo parlando di una strage 1200 morti l’anno scorso e 190 fino ad oggi. Saremo propositivi ma siamo anche arrabbiati. Lo dico a nome di tutti i lavoratori che registrano ogni giorno violazioni sulla sicurezza. Non ne possiamo più di stragi sul lavoro, di famiglie straziate, di promesse disattese, di silenzi assordanti e di un’ipocrisia evidente di chi si indigna il giorno della tragedia e dimentica il giorno dopo. Così il leader della Uil, Pierpaolo Bombardieri, intervenendo all’assemblea nazionale ‘Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro’ con i segretari delle altre principali associazioni sindacali. Sul tema, proprio la Uil, ha lanciato la campagna #ZeroMortisulLavoro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata