Gli arrestati sono un 50enne e un 26enne, rispettivamente esecutore e mandante

(LaPresse) Due uomini sono stati arrestati dai carabinieri questa mattina a Foggia, in relazione all’esplosione di un ordigno davanti allo studio di un perito assicurativo del capoluogo dauno, la sera del 18 novembre 2020. Gli arrestati sono un 50enne e un 26enne di Foggia. Stando all’accusa contestata nell’ordinanza di custodia cautelare ottenuta dalla procura di Foggia, il 26enne sarebbe stato il mandante, mentre il 50enne sarebbe l’esecutore materiale. Avrebbero agito per vendetta perché il perito assicurativo rifiutò di occuparsi della pratica di un incidente stradale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag: