Parcheggiatori abusivi, attività commerciali e prostitute controllati dal clan D'Ausilio

Parcheggiatori abusivi, attività commerciali e prostitute controllati dal clan D’Ausilio 15 arresti del clan “D’Ausilio” a Napoli, accusati di associazione di tipo mafioso, omicidio, lesioni personali, detenzione illegale di armi, estorsione, favoreggiamento, ricettazione nei quartieri di Cavalleggeri d’Aosta, Bagnoli, Coroglio ed Agnano. I carabinieri hanno documentato numerose estorsioni ai danni di imprese edili, bar, officine meccaniche, lidi balneari, parcheggiatori abusivi, prostitute ed ormeggi di barche. Si facevano pagare con cadenza periodica somme di denaro tra 100 e 50mila euro. Le immagini della gestione mafiosa dei parcheggi abusivi in prossimità dei locali notturni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata