Le vittime che non riuscivano a versare le somme richieste, secondo gli inquirenti, venivano minacciate di ritorsioni

Arrestate 7 persone a Roma ritenute responsabili di usura continuata in concorso, estorsione, traffico di sostanze stupefacenti in concorso, riciclaggio, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita in concorso, trasferimento fraudolento di valori, emissione di fatture per operazioni inesistenti e abusivo esercizio del credito. Tra il marzo 2019 ed il giugno 2020, i due principali indagati erogavano prestiti a persone in difficoltà economiche, con un tasso di usura tra il 150% ed il 500% su base annua. Le vittime che non riuscivano a versare le somme richieste, secondo gli inquirenti, venivano minacciate di ritorsioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Tag:,