Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità "Omicron è meno grave rispetto a Delta"

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità infatti, “Omicron è meno grave rispetto a Delta, ma è sempre un virus pericoloso. Le persone che si infettano con Omicron possono essere asintomatiche, ma possono anche sperimentare sintomi severi, fino alla morte”, come ha ricordato l’epidemiologa Maria van Kerkhove, funzionaria dell’Oms, in un’intervista alla Bbc.Il ritorno alla normalità è dunque ancora lontano, ma in Europa tanto basta per tentare di riaprire ai viaggi. Secondo il quotidiano spagnolo El Paìs, l’Ue si avvierebbe a modificare le regole di viaggio tra i diversi Paesi, non basandosi più sulla mappa dei contagi. “Il Consiglio dell’Ue dovrebbe approvare martedì la rimozione della mappa dei contagi come guida per l’istituzione di limitazioni agli spostamenti tra Paesi”, scrive il quotidiano, sottolineando che il cambiamento mira a facilitare la mobilità tra gli Stati. L’imposizione di misure come un test Covid-19 negativo o la quarantena, non dipenderà più dalla provenienza geografica del viaggiatore, ma dallo stato del suo certificato Covid.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata