Il sindaco di Bergamo all'inaugurazione del Bosco della Memoria: "Avevamo sognato fine pandemia, non ci siamo ancora"

(LaPresse) “La sua presenza, presidente del Consiglio, ci fa sentire che lo Stato c’è e vuole partecipare la sua vicinanza. Oggi la sua presenza ci comunica fiducia”. Queste le parole del sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, intervenendo al Parco Martin Lutero della Trucca, a Bergamo, per l’inaugurazione del Bosco della memoria in occasione della prima Giornata nazionale per le vittime dell’epidemia da coronavirus. “Avremmo voluto che questo prato fosse pieno di persone, avevamo sognato che questa giornata avesse segnato la fine della lotta alla pandemia. Non ci siamo ancora. Siamo vicini, ma non ci siamo ancora. I contagi sono aumentati e abbiamo dovuto applicare un protocollo anche oggi”, ha aggiunto il primo cittadino bergamasco.

DISTRIBUTION FREE OF CHARGE – NOT FOR SALE

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata