Il ministro del Turismo contro lo stop agli impianti deciso da Speranza: "Montagna finora dimenticata"

Dopo lo stop allo sci, “l’obiettivo della riunione operativa era capire l’entità del danno subita dagli operatori della montagna per una scelta del governo e i danni vanno indennizzati. Era importante capire l’entità di questo danno e avere dei suggerimenti concreti per poter dare una risposta concreta subito già nel prossimo decreto Ristori 5”. Lo ha detto il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, in conferenza stampa a Palazzo Lombardia, a Milano che ha poi aggiunto: “La montagna finora è stata dimentica, non è arrivato nulla se non qualche briciola. Ci sono alberghi che non hanno lavorato per dieci mesi. Bisogna trovare indennizzi importanti per evitare che la gente rinunci ad andare avanti, il che non possiamo permettercelo”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata