Le sigle Mio e Italian Hospitality Network non hanno partecipato alla protesta diffusa in tutta Italia

(LaPresse) I ristoratori della Capitale aderenti alle sigle Mio e Italian Hospitality Network non hanno aderito alla protesta #Ioapro organizzata in tutta Italia per chiedere che il servizio ai tavoli di bar e ristoranti venga esteso oltre l’orario delle 18. “Siamo qui a sottolineare che nessuno di noi ha aderito alla campagna di disobbedienza civile”, hanno dichiarato i commercianti che su dei volantini affissi alle saracinesche dei locali hanno spiegato le loro motivazioni: “Quello che chiediamo sono certezze sulla riapertura, un ricalcolo dei ristori fatto sulle perdite del fatturato dell’anno e maggiori aiuti per gli affitti che sono i tre problemi fondamentali del comparto”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata