Pietro è il primo ospite notturno senza fissa dimora: "Il Covid ha messo tutti in ginocchio"

Pietro è un senzatetto che ha vissuto per settimane in strada a Roma. A Natale, però, avrà un tetto sopra la testa: si tratta della Chiesa di San Callisto, a Trastevere, che ha aperto le porte alle persone senza fissa dimora tra le 19 e le 9 del mattino. All’interno sono stati sistemati 15 cubicoli con altrettanti letti. “Il Covid ha messo tutti in ginocchio – spiega Pietro – Io di stare in strada non lo auguro a nessuno”. Chi entra deve prima effettuare un test che dimostra che è negativo al Covid-19.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata