Dopo l'ok dell'Ema arriva il via libera dell'Ue. Speranza: "La notizia che aspettavamo, si apre una nuova fase". Conte: "Il 27 dicembre si parte"

È arrivato il via libera anche da parte dell’Unione europea al vaccino contro il coronavirus prodotto da BioNTech e Pfizer. La Commissione europea ne ha infatti autorizzato la commercializzazione dopo che nel pomeriggio era arrivata l’autorizzazione condizionale dell’Ema per bocca di Marie-Agnes Heine, direttrice della comunicazione dell’Agenzia europea per i medicinali.  “A partire dai 16 anni di età” il vaccino contro il coronavirus di Pfizer-BioNTech “potrà essere utilizzato”, ha invece dichiarato il conferenza stampa la direttrice esecutiva dell’Ema, Emer Cooke che ha poi aggiunto: “Al momento possiamo dire che non ci sono evidenze per affermare che il vaccino non funzionerà contro la nuova variante” di coronavirus ma “nel frattempo dobbiamo fare tutto il possibile per evitare la diffusione”.

“La notizia positiva di oggi è un importante passo avanti nella nostra lotta contro questa pandemia, che ha causato sofferenza e disagio a così tante” persone, ha continuato Cooke sottolineando che il raggiungimento di questo traguardo è stato possibile “grazie alla dedizione di scienziati, medici, sviluppatori e volontari della sperimentazione, nonché a molti esperti di tutti gli Stati membri dell’Ue”. Un chiarimento poi sulla sicurezza del vaccino. “La nostra valutazione approfondita significa che possiamo garantire con certezza ai cittadini dell’Ue la sicurezza e l’efficacia di questo vaccino e che soddisfa gli standard di qualità necessari”, ha sottolineato la direttrice aggiungendo che il lavoro dell’Agenzia “non si ferma qui. Continueremo a raccogliere e analizzare i dati sulla sicurezza e l’efficacia di questo vaccino per proteggere le persone che assumono il vaccino nell’Ue”.

I due annunci sono stati accolti con con entusiasmo da parte del governo italiano. “Il vaccino Pfizer-Biontech è stato approvato dall’Ema e autorizzato dall’Unione europea. Una splendida notizia. Avevamo auspicato l’arrivo dei vaccini entro la fine dell’anno. Il 27 dicembre si parte”, ha scritto su twitter il premier Giuseppe Conte. “È la notizia che aspettavamo. La battaglia contro il virus è ancora molto complessa, come dimostrano anche le ultime notizie provenienti da Londra, ma avere a disposizione un vaccino efficace e sicuro apre una fase nuova e ci da più forza e fiducia”, ha invece commentato il Ministro della Salute, Roberto Speranza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata