Secondo l'azienda farmaceutica entro gennaio si potranno avere circa tre miliardi di dosi che potrebbero essere implementate in primavera

"I progressi nell'avere a disposizione un vaccino covid-19 si stanno avvicinando. Nonostante i pochi mesi di ricerca, alcuni laboratori sono in una fase molto avanzata e le prime dosi potrebbero arrivare molto presto". Lo ha annunciato il vicepresidente esecutivo dell'area Ricerca e sviluppo dell'oncologia dell'azienda farmaceutica AstraZeneca, Josep Baselga, parlando con Rac1 e spiegando che entro gennaio si potranno avere circa tre miliardi di dosi che potrebbero essere implementate a marzo 2021.

"Alla fine del primo trimestre del prossimo anno, se tutto va bene, i vaccini saranno in una fase avanzata di distribuzione", ha aggiunto precisando che attualmente ci sono 175 diversi vaccini in fase di sviluppo in tutto il mondo. Di questi, 35 sono in sperimentazione clinica con pazienti e dieci sono nelle fasi finali.

Secondo Baselga, sia AstraZeneca sia altre due o tre società potrebbero avere risultati entro la fine di questo mese o, al più tardi, a dicembre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata