L'assessore lombardo al welfare commenta le nuove misure contenute nel Dcpm 

 Palestre e piscine "potevano non essere chiuse. Siamo in una situazione complicata, il governo ha fatto scelte non facili, ma potevano essere impostate meglio". Così l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera a Mattino Cinque su Canale 5, sottolineando che "tutto il tema della socialità si dovrà ridurre ma vanno messe in campo misure strutturali. I bar, i ristoranti e le attività del divertimento devono essere sostenute in maniera strutturale", ha aggiunto.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata