Serie A, Albiol e Meret fanno felice Ancelotti: Napoli piega Spal 1-0

Gara decisa da un'incornata perfetta del difensore spagnolo al minuto 46 e da due splendidi interventi del portiere scuola Udinese

Albiol segna e Meret non fa segnare. Finisce 1-0 tra Napoli e Spal nel catino di Fuorigrotta, gara decisa da un'incornata perfetta del difensore spagnolo al minuto 46 e da due splendidi interventi del portiere scuola Udinese, che mura Paloschi e Fares e regala vittoria e tre punti agli azzurri, ora a quota 41 punti.

LA SBLOCCA ALBIOL - Ancelotti non fa calcoli in ottica Inter e manda in campo i due diffidati Koulibaly e Insigne, quest'ultimo affiancato in attacco da Dries Mertens che vince il ballottaggio Milik, in panchina nonostante le buone prestazioni delle ultime uscite. Prima fase di gara tutta di marca Napoli, con gli azzurri che già al minuto 11 trovano la rete proprio con Lorenzo Insigne, azione però viziata da fuorigioco e annullata dall'arbitro La Penna, decisione poi confermata anche dal Var Pairetto; la Spal però si difende con ordine e costringe la squadra di casa a forzare spesso la giocata, chiudendo praticamente tutte le fonti di gioco a metà campo e in primis Marek Hamsik, che non riesce a far girare la palla con la consueta rapidità. Tutto sembra presagire uno 0-0 bloccato e invece proprio allo scadere del primo tempo il Napoli riesce a trovare il varco per il vantaggio: calcio d'angolo dalla sinistra battuto da Mertens e incornata vincente di Raul Albiol che sovrasta gli avversari e di testa trova l'1-0, risultato con cui termina la prima frazione.

KOULIBALY SPRECA - Nella ripresa nessun cambio per i due allenatori e Napoli che entra in campo con grande voglia di chiudere subito il match, sfiorando il raddoppio prima con un traversone di Insigne che sfiora la traversa, e poi con un pallonetto di Callejon parato bene da Gomis in due tempi. Fronte opposto la Spal non si limita ad una partita difensiva e tenta di pungere gli azzurri con un paio di sortite offensive, tra con una bella conclusione di Schiattarella al 53' deviata bene da Meret in calcio d'angolo; passano i minuti e il pallino del gioco resta saldamente nelle mani del Napoli, che continua a far girare il pallone con tranquillità in attesa di pungere gli ospiti, provandoci nell'ordine con Mertens, Insigne e soprattutto Koulibaly, che al 68' si divora il gol con un colpo di testa di poco a lato, praticamente a tu per tu con Gomis. Ma è ancor più clamorosa la palla gol sprecata al minuto 80', quando Mertens supera lo stesso Gomis ma colpisce il palo, con Callejon che poi non riesce a spingere in rete la ribattuta sprecando la ghiotta opportunità. Nel finale è la Spal a tentare l'assalto verso la porta del Napoli e sfiorando il pareggio in due occasioni, prima con Paloschi e poi con Feres di testa, ma in entrambi i casi è ancora l'azzurrino Meret a essere decisivo, un doppio intervento che salva l'1-0 e che regala vittoria e tre punti a Carlo Ancelotti e ai tifosi partenopei.

NAPOLI-SPAL 1-0
46' Albiol

NAPOLI (4-4-2): Meret; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Ghoulam (dal 79' Luperto); Callejon, Hamsik, Rog (dal 66' Fabian), Zielinski; Insigne, Mertens (dal 84' Diawara). All. Ancelotti.
SPAL (3-5-2): Gomis; Cionek, Bonifazi (dal 83' Floccari), Djourou (dal 42' Vicari); Lazzari, Schiattarella, Valdifiori (dal 69' Valoti), Kurtic, Fares; Antenucci, Paloschi. All. Semplici.
ARBITRO: La Penna di Roma.
NOTE: Ammoniti: Cionek (S), Hamsik (N), Kurtic (S), Rog (N).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata