Euro 2016, Albania ko in extremis: 2-0, Francia agli ottavi
I padroni di casa superano la nazionale di De Biasi solo nei minuti finali

 E' una Francia da ultimo respiro. La Francia conquista il pass per gli ottavi dell'Europeo, prima nazionale a riuscirci in questa edizione, superando l'Albania 2-0 con due reti nei minuti finali nel match del Girone A. All'esordio, contro la Russia, era stata una magia di Payet a consegnare a Deschamps i tre punti ad un minuto dalla fine. Al Velodrome di Marsiglia, contro la tignosa ed organizzata nazionale di De Biasi, sono le prodezze nella ripresa di Griezmann al 45' e di Payet al 49' a firmare una vittoria sofferta ma che conferma le ambizioni di titolo dei padroni di casa. Francia a punteggio pieno. Beffa per l'Albania, che cercava l'impresa dopo il ko contro la Svizzera: ora serve una vittoria contro la Romania per evitare un'eliminazione.

Deschamps sceglie di spedire Pogba e Griezmann in panchina, spazio dal 1' a Martial e Coman, che con Payet compongono il trio di supporto all'unica punta Giroud. De Biasi rileva lo squalificato Cana con Ajeti, a centrocampo Memushaj e Lila sono preferiti a Xhaka e Roshi. Primo spunto targato Francia, con un colpo di testa di Giroud che non inquadra lo specchio. L'Albania non sta a guardare: chiude bene gli spazi e quando può prova ad impostare. Ancora 'Bleus' pericolosi con un'incornata di Giroud, poi si fa vedere la squadra di De Biasi con una conclusione in area di Agoll con intervento provvidenziale di Evra. Nel complesso, però, troppo lenta e prevedibile la nazionale di casa nei primi 45'.

Per superare la difesa albanese serve ben altro passo. Deschamps si affida ad inizio ripresa a Pogba, fuori Martial, e passa dal 4-2-3-1 al 4-3-3. Padroni di casa subito pericolosissimi con Coman che di testa, dopo il servizio di Matuidi, spedisce a lato di un nulla. Ma l'Albania c'è: Hysaj pennella il cross per Memushaj, Sagna lo anticipa e spedisce sul palo. Lloris si oppone poi al tentativo 'da terra' del giocatore del Pescara. Un campanello d'allarme per i transalpini, che cambiano volto. Si scalda Pogba: lo juventino arriva in spaccata sul cross di Payet ma spedisce alto. Quindi ci prova Koscielny, di testa, invano. Deschamps si gioca la carta Griezmann e richiama Coman. Un minuto dopo la Francia va vicinissima al vantaggio: incornata perfetta di Giroud sul traversone al bacio di Evra, palla sul palo. Proprio l'attaccante lascia spazio a Gignac, idolo di casa.

La Francia preme, la nazionale di De Biasi accusa la stanchezza, ma lo 0-0 non si sblocca: ci provano anche Sagna e Kanté, invano. Quando ormai il pari sembra materializzarsi, la svolta. Rami pennella il traversone in area per il solitario Griezmann, colpo di testa e Berisha è battuto. 1-0 al 90', Albania gelata. E non è finita, perché in pieno recupero arriva pure il raddoppio. Ancora una volta l'uomo dei minuti finali è Payet, che in contropiede penetra in area ed insacca con un preciso diagonale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata