Bene anche l'altro rappresentante del Sassuolo Berardi oltre a Barella, Spinazzola e Immobile

Le pagelle di Italia-Svizzera 3-0, gara valida per la seconda giornata del Gruppo gruppo A di Euro 2020.

ITALIA (4-3-3)

Donnarumma 6 – Nel primo tempo la Svizzera non si fa vedere dalle sue parti. Nella ripresa con un paio di interventi fa valere fisico e talento, quello decisivo su Zuber grazie ad una uscita con i piedi che impedisce alla Svizzera di poter tornare in partita.

Di Lorenzo 6 – Preferito a Toloi come sostituto di Florenzi, nel primo tempo si mostra molto attento nel fare le due fasi. Rispetto a Spinazzola è più arretrato e spinge meno ma mostra di essere una garanzia.

Bonucci 6 – Guida la difesa con la solita attenzione dopo l’uscita dal campo di Chiellini. Come sempre offre la massima resa quando la situazione si fa complicata. Ancora nessun gol subito per l’Italia per la decima sfida consecutiva, altro segnale di compattezza dell’intero reparto.

Chiellini 6 – Va in rete e fa esplodere l’Olimpico, il Var però annulla il gol per un fallo di mano. Ma il capitano è sempre pericoloso nei calci d’angolo e resta impeccabile nelle chiusure difensive. Un risentimento muscolare alla coscia destra lo costringe a lasciare il campo (dal 23′ Acerbi 6: ci mette un po’ a prendere le misure ed entrare in partita ma lavora di mestiere)

Spinazzola 6,5 – E’ il solito motore sulla sinistra. Impressiona la facilità della sua corsa e il dribbling con cui l’esterno azzurro regala ad inizio match un pallone delizioso. In calo nella ripresa

Barella 6,5: è lui il motore che corre sulla fascia. Pressa in ogni angolo, recupera palloni e da lui passano decine di palloni. Manca però a volte di lucidità e precisione. Il suo ruolo resta è il più caratterizzante proprio perché innesca rotazioni e scalate. Apprensione per un problema alla caviglia nel finale di partita

Jorginho 6: è risultato il meno vivace e appariscente del centrocampo azzurro, ma le sue geometrie in cabina di regia si sentono. Detta i ritmo del gioco dell’Italia e lo fa con estrema attenzione.

Locatelli 8: il migliore degli azzurri e non solo per la doppietta realizzata. Mancini lo conferma dal primo minuti e si costruisce la sua notte da protagonista. La rete che confeziona per l’1-0 è splendida nella sua farse di preoerazione. Apertura di sinistro per Berardi, segue l’azione in area e si fa trovare prontissimo per il tap in sul cross del compagno. Nella ripresa mette il sigillo con un tiro da fiori da fuoriclasse. L’interno del Sassuolo, con le sue prestazioni in nazionale, continua ad alzare le sue quotazioni di mercato. Esce tra gli applausi. (dall’85’ Pessina: sv)

Berardi 7: Saettante con i suoi improvvisi cambi di gioco, è l’uomo assist che regala all’Italia la rete firmata da Locatelli. Convince per la sua concretezza. E lui l’uono che fa la differenza nella Nazionale del Mancio (dal 68′ Toloi 6: nella difesa a tre azzurra non si fa trovare impreparato e gestisce bene il ruolo)

Insigne 6: Con Spinazzola si trova a meraviglia. E’ ispirato come contro la Turchia regalando dolpi di genio e qualità. Altra serata da protagionista anche sotto porta è meno concreto. (dal 68′ Chiesa 6: Corre e si sbraccia, prova ad incidere. Ha tanta voglia e corsa, pronto per le sue serate)

Immobile 6,5: oltre che a pressare e offrire sponde mantiene la lucidità muovendosi sempre sul filo del fuorigioco. Ad inizio match spreca una bella occasione sul cross di Spinazzola, ne spreca un’altra calciando troppo angolato da favorevole posizione ma nel finale si fa perdonare e trova gloria con un tiro non imparabile che premia però i suoi sforzi)

All. Mancini 7: la sua Italia continua a risplendere e giocare a memoria. Gli azzurri non smettono mai di trovare alto, l’attitidine della squadra è sempre quella di essere propositiva e questo fa la differenza.

SVIZZERA (3-4-1-2):

Sommer 6; Elvedi 5, Schar 6 (dal 58’ Zuber), Akanji 5; Mbabu 5 (dal 58’ Widmer 6), Freuler 6, Xhaka 5,5, Rodriguez 5; Embolo 5, Shaqiri 6,5; Seferovic 5 (dal 45′ Gavranovic 5). All. Petkovic 5,5.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata