Dopo il vertice con Lotito l'allenatore ha deciso di rinnovare con la squadra biancoceleste: si attende solo l'ufficialità

Il matrimonio tra Simone Inzaghi e la Lazio è destinato a durare almeno altri due anni. Il tecnico ha infatti deciso di continuare la sua avventura sulla panchina biancoceleste dopo un meeting in due fasi: prima l’incontro a Villa San Sebastiano e poi la cena con il presidente Claudio Lotito. Raggiunta l’intesa con il club di Formello per il prolungamento del contratto fino al 2024 con uno stipendio attorno ai 2,2 milioni a stagione più bonus. Un’intesa a 360° che riguarda anche il progetto tecnico per le prossime tre stagioni. 

Saltata l’ipotesi Inter

Dopo l’addio di Antonio Conte all’Inter il nome di Simone Inzaghi era stato individuato dai dirigenti nerazzurri come possibile sostituto del tecnico leccese. Un profilo perfetto anche per via di un ingaggio in linea con il ridimensionamento voluto da Suning e che, di fatto, ha messo fine al rapporto con l’ex allenatore di Juve e Chelsea. Il tecnico di Piacenza, che siede sulla panchina laziale dal 2016, ha però scelto di proseguire con il club di Lotito. Limati tutti gli aspetti e definiti gli ultimi dettagli, si attende ora solo l’ufficialità. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata