Ottava perturbazione atlantica in arrivo, che dovrebbe coinvolgere tra la notte di mercoledì e la giornata di giovedì le regioni settentrionali, la Sardegna e il medio-alto versante tirrenico

Inizio di settimana con ultime piogge all’estremo sud mentre al nord e sul settore tirrenico torna il sole, ma con clima sempre freddo. il rialzo termico interesserà inizialmente le regioni del medio adriatico, il sud e la sicilia mentre da metà settimana sarà ancora più evidente. tra mercoledì e giovedì previsto l’arrivo di una nuova perturbazione.

“La settima perturbazione del mese si sta allontanando dall’Italia con le ultime precipitazioni in esaurimento all’estremo Sud e rasserenamenti già ampi al Nord e sul settore tirrenico, che hanno favorito un risveglio gelido un po’ ovunque. In questo inizio di settimana si rinforza un temporaneo promontorio di alta pressione, associato ai primi afflussi di aria meno fredda che cominceranno a mitigare il freddo invernale di questi ultimi giorni. Questa tendenza a un rialzo termico sarà ancora più evidente a metà settimana – avvertono i meteorologi di iconameteo.it -, quando si instaurerà un flusso occidentale temperato, associato al suolo a miti venti meridionali. Questa circolazione tornerà però a indirizzare verso l’Italia le perturbazioni atlantiche. La prima di queste (n.8 del mese) dovrebbe coinvolgere tra la notte di mercoledì e la giornata di giovedì le regioni settentrionali, la Sardegna e il medio-alto versante tirrenico. Tornerà la neve nel settore alpino e, in una fase iniziale, a quote collinari sul Piemonte”.

PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE

Al Nord, sulla Sardegna e sulle regioni tirreniche, fino al nordovest della Calabria, tempo in prevalenza soleggiato, con foschie dense e banchi di nebbia in dissolvimenti in Val Padana e qualche velatura passeggera sulle regioni settentrionali, più densa sul Friuli Venezia Giulia. Nuvolosità variabile altrove, in diradamento sul medio versante Adriatico, nell’ovest e sud della Sicilia. Ultime isolate e deboli precipitazioni su Calabria ionica e meridionale, nord ed est della Sicilia e sulla Puglia centro-meridionale. In serata e nella notte deboli precipitazioni non escluse sul Gargano, nevose fino ai 500 metri. Tendenza a un aumento delle nuvole in Liguria, mentre si intensificheranno le nebbie in Val Padana e sulle coste adriatiche tra Veneto e Marche.
Temperature: massime stazionarie o in lieve rialzo al Centro e sulla Sardegna, in ulteriore lieve calo al Sud, su valori ancora inferiori alla media stagionale, superiori a 10 gradi solo nel sud della Calabria e nelle Isole.
Venti: da moderati a localmente forti di Tramontana al Sud, sulla Sicilia e sui mari prospicienti; moderati o tesi di Maestrale sul mare e Canale di Sardegna, generalmente deboli altrove.
Mari: molto mossi mare e Canale di Sardegna, basso Tirreno, Canale di Sicilia e Ionio; mosso l’Adriatico centro-meridionale, quasi calmi o poco mossi i restanti bacini.

PREVISIONI PER MARTEDÌ

Su Lazio meridionale, Sud e Isole maggiori tempo in prevalenza soleggiato. Nelle aree alpine passaggio di debole nuvolosità ad alta quota. Addensamento delle nubi su Liguria, Toscana, nord del Lazio e Umbria, con locali deboli piogge o pioviggini tra il levante Ligure e l’alta Toscana. Nebbie localmente fitte in Val Padana e nel settore costiero tra Veneto e Romagna, in sollevamento a metà giornata, ma con formazione di strati di nubi basse.
Temperature: minime in ulteriore lieve calo, con gelate intense e diffuse all’alba al Centro-Nord e localmente nelle aree interne del Sud. Massime in lieve rialzo nelle Alpi e sulle regioni centro-meridionali, ma con valori ancora inferiori alla norma. Nelle aree nebbiose e grigie della Val Padana si potrebbero non superare gli zero gradi.
Venti moderati o tesi di Tramontana su Canale d’Otranto e Mar Ionio; generalmente deboli altrove, si disporranno da sud-ovest sui mari di ponente e tenderanno a rinforzare sul mar Ligure e sul Tirreno centro-occidentale.
Mari: mossi il Mare di Sardegna, i Canali delle Isole e lo Ionio. Poco mossi o calmi tutti gli altri bacini.

PREVISIONI PER MERCOLEDÌ

Tempo parzialmente soleggiato su Alpi, Piemonte occidentale, medio e basso Adriatico, Calabria e Isole. Prevarranno invece le nuvole nel resto d’Italia con cielo anche grigio sulla pianura padano-veneta, nel settore ligure e sull’alta Toscana. Locali e brevi piogge deboli o pioviggini saranno possibili sul Levante ligure e sull’alta Toscana con neve oltre i 1000-1200 m e, in forma più occasionale, su Venezia Giulia, Ponente ligure, resto della, Toscana, basso Lazio e Campania. In serata locali precipitazioni anche su Alessandrino, alto Piemonte e alta Lombardia, nevose fino ai 300-600 m.
Temperature in rialzo quasi dappertutto nei valori minimi con gelate meno intense e diffuse al Nord. Massime in aumento al Centro-Sud e nelle Isole per effetto di più miti venti meridionali che andranno intensificandosi nel corso della giornata. In serata venti fino a forti nell’ovest della Sicilia.
Mari: poco mossi l’Adriatico e l’alto Ionio, mossi gli altri bacini; fino a molto mossi il Tirreno sud-occidentale e il Canale di Sicilia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata