Mercoledì 18 Gennaio 2017 - 21:15

Wikileaks, Obama: Su Manning ho ritenuto appropriata commutazione pena

"Non presto molta attenzione alle dichiarazioni di Assange"

Wikileaks, Obama: Su Manning ho ritenuto appropriata commutazione pena

"Per Chelsea Manning guardo i particolari di questo caso e ho pensato che, alla luce di tutte le circostanze che sono emerse, commutare la sua pena fosse assolutamente appropriato". Così il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, parlando nella sua ultima conferenza stampa prima di lasciare la Casa Bianca. "Non presto molta attenzione alle dichiarazioni di Assange e rimando al dipartimento di Giustizia qualsiasi indagine su di lui", ha aggiunto Obama nel corso del discorso.

La scorsa settimana, tramite un tweet su Wikileaks, Assange aveva fatto sapere che, in caso di grazia concessa a Manning, si sarebbe consegnato agli Stati Uniti. Ma oggi un legale di Assange, Barry Pollack, ha spiegato che la commutazione della pena accordata da Obama alla soldatessa Chelsea Manning, analista dell'esercito statunitense che ha fatto trapelare centinaia di migliaia di documenti classificati a WikiLeaks, non rispetta le condizioni che Assange aveva chiesto per farsi estradare agli Stati Uniti, dal momento che non si tratta di una grazia ma appunto di una commutazione della pena.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Dodici ragazzi segregati e legati in una casa in California

Arrestati i genitori. E' successo a Perris, a est di Los Angeles. Una si è liberata e ha chiamato la polizia. Una scena infernale

Anversa, crolla una palazzina: 14 i feriti, cinque gravi. Escluso il terrorismo

L'esplosione causata da una fuga di gas. Alcuni abitanti estratti vivi, con altri c'è contatto. Altri due edifici interessati

Orrore in India: due adolescenti stuprate e uccise, corpi mutilati

Le atroci violenze, avvenute nello Stato di Haryana, hanno scatenato un'ondata di indignazione anche nella regione profondamente conservatrice

Libia, scontri all'aeroporto di Tripoli: almeno 20 morti. Assaltato il carcere

Attaccata una prigione che fa parte della struttura: un gruppo armato in azione per liberare i combattenti detenuti