Giovedì 31 Marzo 2016 - 10:30

Traffico rifiuti, cinque dipendenti Eni Viggiano ai domiciliari

Sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di attività organizzate per il traffico e lo smaltimento illecito di rifiuti

Traffico rifiuti, cinque dipendenti Eni Viggiano ai domiciliari

Dalle prime ore di questa mattina, nelle province di Potenza, Roma, Chieti, Genova, Grosseto e Caltanissetta, i militari del comando carabinieri per la Tutela dell'Ambiente stanno eseguendo 5 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari emesse dal gip del Tribunale di Potenza, nell'ambito di una inchiesta coordinata dalla Dda, nei confronti di funzionari e dipendenti dell'Eni del Centro Olio Val d'Agri di Viggiano (Potenza), nonché di un divieto di dimora nei confronti di un dirigente regionale, ritenuti responsabili, a vario titolo, di attività organizzate per il traffico e lo smaltimento illecito di rifiuti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Terremoto, messa per vittime. Renzi: Non aspettiamo altro sisma

Terremoto, messa per vittime. Renzi: Non aspettiamo altro sisma

Il premier assicura: "Amatrice la ricostruiremo più bella, la ricostruiremo lì"

Papa Francesco

Papa a famiglie vittime Nizza: Amore per disarmare l'odio

Bergoglio ha voluto esprimere compassione e affetto ai familiari dell'attentato del 14 luglio scorso

Torino, tir travolge auto, uccide 2 persone e fugge: neonata grave

Tir travolge famiglia in auto su A4: la neonata è grave

Le vittime del tragico incidente sono i genitori, morti entrambi. I tre figli della coppia sono rimasti feriti

Roma, crollo di una palazzina su Ponte Milvio

Roma, Raggi su crollo: Famiglie non sono sole ma evitiamo allarmismi

Inquilini protestano: Nessuno ci ha dato l'allarme. Siamo stati noi a uscire non ci hanno evacuato