Giovedì 31 Marzo 2016 - 10:30

Traffico rifiuti, cinque dipendenti Eni Viggiano ai domiciliari

Sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di attività organizzate per il traffico e lo smaltimento illecito di rifiuti

Traffico rifiuti, cinque dipendenti Eni Viggiano ai domiciliari

Dalle prime ore di questa mattina, nelle province di Potenza, Roma, Chieti, Genova, Grosseto e Caltanissetta, i militari del comando carabinieri per la Tutela dell'Ambiente stanno eseguendo 5 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari emesse dal gip del Tribunale di Potenza, nell'ambito di una inchiesta coordinata dalla Dda, nei confronti di funzionari e dipendenti dell'Eni del Centro Olio Val d'Agri di Viggiano (Potenza), nonché di un divieto di dimora nei confronti di un dirigente regionale, ritenuti responsabili, a vario titolo, di attività organizzate per il traffico e lo smaltimento illecito di rifiuti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Processo Talluto, la pm chiede l'ergastolo per 'l'untore dell'hiv'

Il 32enne sieropositivo è accusato di epidemia dolosa e lesioni gravissime, per aver contagiato in dieci anni decine di partner con rapporti non protetti

Gasolio rubato in Libia e rivenduto in Italia ed Europa: sei arresti a Catania VIDEO

La merce veniva sottratta dalla raffineria di Zawyia, trasportata via mare in Sicilia e successivamente immessa nel mercato

Nubi e foschia, il meteo del 18 e del 19 ottobre

Temperature stabili ma arriva la prima nebbia: le previsioni di oggi e domani in Italia