Mercoledì 26 Luglio 2017 - 11:45

Sarraj incontra Gentiloni e chiede navi italiane in acque libiche

Stretta di mano tra il primo ministro italiano e il capo del governo di unità nazionale libica

All'indomani dell'incontro in Francia del presidente francese Emmanuel Macron con i leader libici, stretta di mano a palazzo Chigi tra il premier italiano Paolo Gentiloni e Fayez al Sarraj, capo del governo di unità nazionale della Libia.

"Credo che l'incontro di ieri vada nella giusta direzione: se si fanno dei passi avanti in Libia, il primo Paese a esserne felice, in Europa, è anche l'Italia", ha commentato Gentiloni. Aggiungendo: "La cancelliera (Angela) Merkel mi ha confermato l'impegno della Germania nel sostenere le iniziative italiane nella gestione dei flussi migratori, tanto a livello europeo quanto a livello bilaterale con la Libia". E sulla lettera sui migranti inviata ieri dal presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker , il primo ministro ha sottolineato che si tratta di un "segnale politico importante, perchè dice 'sosteniamo lo sforzo che l'Italia sta facendo con la Libia, non è uno sforzo bilaterale', ma anche perchè al sostegno politico si aggiungono impegni significativi sul terreno finanziario, anche se bisognerà fare molto altro". 

Loading the player...

"Dobbiamo ricordarci del ruolo giocato dall'Italia, e in particolare dal ministro Gentiloni", il quale "ha sempre cercato di coinvolgere tutte le parti politiche", ha sostenuto Fayez al Sarraj al termine dell'incontro con il premier. "Dobbiamo tutti pensare che quello che è successo ieri" nei pressi di Parigi, nell'incontro voluto dal presidente francese Emmanuel Macron, "è il risultato di quello che tutti i nostri Paesi amici hanno cercato di fare", ha sottolineato il leader libico.

Da Sarraj è arrivata la richiesta di agire in acque libiche, con unità navali inviate dall'Italia. "Una richiesta - ha sottolineato Gentiloni - attualmente all'esame del nostro ministero della Difesa. Le decisioni che prenderemo verranno valutate, non solo ovviamente con le autorità libiche, ma anche con il Parlamento". 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Egitto, da Usa stop a 300mln in aiuti: pochi progressi in diritti umani

Usa, stop a 300mln in aiuti a Egitto: pochi progressi diritti umani

Frustrazione per una nuova legge che regola le organizzazioni non governative

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Si è fatta immortalare davanti a un manifesto del parco con un cartello dell'associazione animalista Peta

Barcellona, l'arrestato rivela: "Obiettivo era grande esplosione in Sagrada Familia"

Barcellona, l'arrestato: "Obiettivo era esplosione in Sagrada Familia"

Mohamed Houli Chemlal ha dichiarato davanti ai giudici che l'intenzione iniziale del gruppo era compiere un attentato di maggiori dimensioni

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

"Si dovrebbe fare una rivisitazione complessiva dei cicli scolastici da un punto di vista della qualità"