Sabato 25 Giugno 2016 - 18:45

Salvini: Centrodestra cambierà nome, leader è ultimo problema

Il paragone calcistico: "Se devo ricostruire il Milan, non parto dal centravanti, ma dalla difesa e dal centrocampo"

Salvini: Centrodestra cambierà nome, leader è ultimo problema

Matteo Salvini sceglie il paragone calcistico per parlare del futuro del centrodestra. "Il nuovo leader? Se devo ricostruire il Milan, non parto dal centravanti, ma dalla difesa e dal centrocampo, chi sarà il leader è l'ultimo dei miei problemi. Ce ne può essere più d'uno, io penso che cambierà anche nome il centrodestra, perché le distinzioni fra centrodestra e centrosinistra mi sembrano ormai superate e frustranti. Chi guiderà la squadra oggi non sono in grado di dirlo, sono orgoglioso che stiamo lavorando al modulo", ha detto il segretario federale della Lega Nord, al termine del convegno 'Il cantiere: il Paese che vogliamo', a Parma.

"A Berlusconi faccio i migliori auguri: prima la salute, poi tutto il resto", ha concluso Salvini, in riferimento all'operazione al cuore affrontata da Silvio Berlusconi.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Residenza Ripetta. Convegno "Servizi pubblici e nuova politica" con Luigi Di Maio

Stefano Esposito (Pd): "Di Maio è un pirla incompetente"

L'attacco ai microfoni di Radio Cusano Campus: "Lo dico in senso affettuoso, come si usa a Milano"

Assemblea nazionale "C'è una nuova proposta"

D'Alema attacca: "Renzi scadente imitatore di Berlusconi"

Il leader di Leu parla ad Agorà. Obiettivo elettorale? "Le due cifre". Caso Boschi? "Comportamento inopportuno"

Residenza Ripetta. Convegno "Servizi pubblici e nuova politica" con Luigi Di Maio

Elezioni, Di Maio apre alle alleanze: "Se non prendiamo il 40%, governeremo con chi ci sta"

Il candidato premier M5s contrario al Gentiloni bis: "Mi terrorizza". E pronto al confronto tv con gli altri sfidanti. Di Battista non sarà tra i ministri

Melendugno, protesta anti-Tap

Gasdotto Tap, inammissibile l'emendamento per arrestare chi entra nei cantieri

Lo stop in commissione Bilancio. Il M5S: "Era l'ennesimo abuso della politica che calpesta le comunità per favorire le lobby"