Venerdì 29 Aprile 2016 - 10:45

Regeni, Gentiloni: Da Egitto risultati poco soddisfacenti

Il ministro degli Esteri: "Qualcuno che cercherà di inserirsi per avere un rapporto privilegiato con Il Cairo"

Regeni, Gentiloni: Da Egitto risultati poco soddisfacenti

"La procura di Roma ha inviato una nuova rogatoria in Egitto" per il caso Regeni, "ci sono nuovi contatti tra le procure, vedremo se produrranno risultati". Lo ha detto il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, parlando a Radio 1. "Purtroppo - ha aggiunto - la situazione è ancora questa, la nostra ricerca della verità ha avuto risultati poco soddisfacenti. Abbiamo richiamato il nostro ambasciatore e questo in diplomazia è un gesto molto forte. Se qualcuno immaginava che il tempo avrebbe costretto l'Italia ad allentare l'attenzione, per noi il ritorno alla normalità delle relazioni con l'Egitto passa dalla soluzione di questo caso. Sappiamo che non sarà facile".

"Ho parlato della questione Regeni anche all'ultima riunione dei ministri degli Esteri dell'Ue. C'è consapevolezza che si tratta di un caso gravissimo", ha rimarcato Gentiloni, "poi dobbiamo sapere che in questo raffreddamento dei rapporti Italia-Egitto, ci sarà qualcuno che cercherà di inserirsi per avere un rapporto privilegiato con Il Cairo. Ma non possiamo essere mossi in modo prevalente da questo". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ginocchiata all'arbitro: il Millennial scelto da Renzi lascia la direzione Pd

Gianluca Vichi si scusa ma critica la stampa: "Accanimento eccessivo nei miei confronti"

Pensioni, Renzi contro Di Maio: "E' una vera follia tagliare quelle da 2.300 euro"

Scontro sulle cifre tra il segretario Pd e il candidato M5S. Il pentastellato replica: "Vogliamo ridurre quelle oltre 5mila euro"

Paolo Gentiloni in conferenza stampa a Bruxelles

Clima, Gentiloni: "Previsti 175 miliardi per la strategia energetica"

Il premier parla al convegno Patto per il clima, organizzato dai Verdi a Roma

Mattarella incontra una delegazione della Fondazione "Premio Ischia"

Elezioni, il Colle pensa a serenità del Paese: l'obiettivo è stabilità

Mattarella agisce con tutta la discrezione, motivato dal bene primario di mettere in massima tutela il Paese