Lunedì 23 Maggio 2016 - 10:00

Mafia, Mattarella: Maxiprocesso dimostrò che Stato sa reagire

L'evidenza giudiziaria della mafia, e le numerose condanne sancite nelle sentenze, travolsero antiche omertà e ipocriti opportunismi

Falcone e Borsellino

"Quest'anno ricorre il trentesimo anniversario del maxiprocesso ai vertici di Cosa Nostra, frutto di un lavoro di qualità, intelligenza, impegno straordinari, di cui Giovanni Falcone e Paolo Borsellino furono artefici essenziali. L'evidenza giudiziaria della mafia, e le numerose condanne sancite nelle sentenze, travolsero antiche omertà e ipocriti opportunismi, offrendo allo Stato e alla comprensione degli italiani quanto esplicito e intollerabile fosse l'attacco alla democrazia e alla convivenza. Il maxiprocesso fu una pietra angolare, premessa anche di quella mobilitazione delle coscienze che si manifestò dopo gli assassini di Falcone, di Borsellino, di Francesca Morvillo, degli uomini e delle donne delle scorte, Rocco Dicillo, Vito Schifani, Antonio Montinaro, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Agostino Catalano". Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio inviato a Maria Falcone, presidente della Fondazione Giovanni e Francesca Falcone. "Il maxiprocesso - ha aggiunto - ha dimostrato come lo Stato sappia reagire. Come gli anticorpi della mafia siano presenti nelle istituzioni e agiscano grazie all'opera di magistrati e di uomini delle forze dell'ordine".

"Il 23 maggio dello scorso anno, insieme a molti di voi - ha spiegato Mattarella - ho ascoltato alcune letture di studenti palermitani. Una di queste era una citazione di Giovanni Falcone: 'la mafia non è affatto invincibile. Si può vincere non pretendendo l'eroismo da inermi cittadini ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni'. E' questo il nostro obiettivo. Per realizzarlo occorre che la società sia viva, che la scuola aiuti a formare giovani cittadini attivi e responsabili, che la cultura sia un patrimonio accessibile e offra opportunità a tutti, che lo sviluppo economico riduca e allarghi la forbice delle diseguaglianze e delle ingiustizie sociali. Il vostro impegno di oggi è una garanzia che questo percorso di riscossa contro le mafie proseguirà. Con questo spirito vi rivolgo il mio più cordiale saluto e augurio".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Comizio del  M5S dopo le dichiarazioni i di Mattarella

M5s, Di Battista si ricandida: "Torno appena c'è bisogno di me"

Aveva lasciato la politica, ma ora ci ripensa

Quirinale - Dichiarazioni del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Governo, Cottarelli al Colle. Mattarella: "Sconfiggere chi semina paura restando fedeli a democrazia"

L'ex commissario della spending review convocato al Quirinale per l'incarico. Tra i possibili ministri: Severino, Pajno e Cantone

Governo, l'Italia su media stranieri: caos politico e Cottarelli mister Forbici

Dalla Cnn a El Pais, in tutto il mondo la crisi politica italiana è sulla prime pagine

Matteo Salvini a Terni

Salvini: "Se Berlusconi vota Cottarelli, addio alleanza. Con M5s contratto valido"

L'ex Cav non ha appoggiato l'accusa di impeachment di Luigi Di Maio