Martedì 30 Maggio 2017 - 20:15

Legge elettorale, Orlando: Sarà problema spiegare alleanza con FI

"Nasce da anomalia, alcuni chiedevano una legge, altri chiedevano una data"

Legge elettorale, Orlando: Sarà problema spiegare alleanza con FI

"Questo sistema non è il tedesco, è un proporzionale con uno sbarramento al 5%.  Ci dobbiamo porre il problema se questo sistema garantirà più o meno stabilità Io non credo che garantirà stabilità. Sarà un problema del M5S spiegare come passare da uno vale uno ai listini ma sarà un nostro problema spiegare come l'altra forza non populista del Paese, e cioè Forza Italia, sia parte di un progetto riformista del Paese". Così Andrea Orlando nel corso della direzione Pd.

Sulla legge elettorale "la forma oscura del tutto il contenuto. Il successo oscura il merito del risultato". Orlando ha aggiunto: "Questo compromesso nasce con un presupposto anomalo: alcuni chiedevano una legge, altri chiedevano una data - ha aggiunto - questo contribuisce non poco a mettere in secondo piano il merito".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Il "cavallo morente" simbolo della Rai in Viale Mazzini

Nomine Rai, Salini in pole per diventare ad. Più vicina intesa M5S-Lega

L'ex direttore di La7 è il più quotato per la nomina. A discuterne, per i Cinquestelle Spadafora con la supervisione di Davide Casaleggio. Per il Carroccio c'è Giorgetti

Matteo Renzi ospite a Porta a Porta

Pd, Renzi 'indisponibile' a confronto con Di Maio. Gentiloni e Zingaretti attesi a Ravenna

La festa dell'Unità si terrà in Emilia dal 24 agosto al 10 settembre. È già polemica sull'invito al vicepremier pentastellato

Governo, festa M5s. Grillo suona la campanella

Beppe Grillo compie 70 anni. M5S lo omaggia: "Paziente 0 che ha diffuso virus"

Il fondatore del blog scherza su Twitter: "Vi aspetto su Marte per il Movimento 6 Stelle! Siamo oltre!"

Audizione di Tito Boeri in Commissione Lavoro e Finanze congiunte

Dl dignità, M5s contro Boeri: "Non è un tecnico ma un politico, si dimetta"

Nel frattempo continua il pressing dei partiti per modificare il decreto Dignità, e filtra l'idea di un'intesa M5S-Lega per introdurre le norme attraverso un apposito periodo transitorio