Giovedì 26 Maggio 2016 - 14:00

Il sindaco di Ventimiglia si autosospende dal Pd per la questione migranti

"Non abbiamo avuto il riscontro atteso da parte dei nostri rappresentanti a livello nazionale" ha detto il primo cittadino

Il sindaco di Ventimiglia si autosospende dal Pd per la questione migranti

Il sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano e gli 11 consiglieri di maggioranza si sono autosospesi dal Pd. Come spiega a LaPresse il primo cittadino ligure "è una fase molto difficile: ho deciso di comunicare la decisione al mio circolo ieri ed è stata accolta: sono venute meno alcune forme di tutela". Ioculano si è autosospeso in protesta contro l'emergenza migranti: "Non abbiamo avuto il riscontro atteso da parte dei nostri rappresentanti a livello nazionale, ho preso questa decisione con sommo rammarico". A Ventimiglia è stato chiuso il centro di accoglienza, ma continuano a confluire in città ogni giorno moltissimi migranti.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Senato - ddl sul biotestamento

Elezioni, Camere sciolte prima di Capodanno. 4 marzo possibile election day

Prende quota la scelta di un unico giorno di voto per Politiche e Regionali

Senato - ddl su biotestamento

Biotestamento, giovedì ok finale e sarà legge. Ecco cosa prevede

Ha retto l'asse Pd-M5S: i diversi voti a scrutinio segreto che avrebbero potuto modificare la legge sono stati respinti con una maggioranza tra i 144 agli oltre 160 consensi

Presentazione libro di Bruno Vespa "Soli al Comando"

Berlusconi: "Se non c'è maggioranza avanti con Gentiloni, poi voto". E Salvini sospende ogni incontro col Cav

L'ira del leader della Lega: "Voglio spiegazioni sul voto contrario di Fi all'iter veloce per la legge Molteni"