Mercoledì 23 Novembre 2016 - 23:00

Il Napoli non sfonda il muro della Dinamo: 0-0 al S. Paolo

Ora si giocherà la qualificazione agli ottavi di Champions League nell'ultima giornata in casa del Benfica, a Lisbona

Napoli vs Dinamo Kiev - Champions League 2016/2017

 Il Napoli non va oltre lo 0-0 al San Paolo contro la Dinamo Kiev e ora si giocherà la qualificazione agli ottavi di Champions League nell'ultima giornata in casa del Benfica, a Lisbona. Un risultato che non serve nemmeno alla formazione ucraina, matematicamente eliminata anche dall'Europa League. Al Napoli contro il Benfica basterà un punto per ottenere il pass per gli ottavi, anche se non sarà facile al Da Luz. Prestazione sottotono quella degli Azzurri di Sarri, incapace di superare l'attenta difesa ospite. Il tridente leggero, questa volta, viene disinnescato senza troppi problemi dai marcantoni della retroguardia della Dinamo e nemmeno l'ingresso di Gabbiadini nel finale consente al Napoli di arrivare al gol. Sarri ritrova, dopo due mesi, Albiol al centro della difesa. A centrocampo c'è Zielinski al posto di Allan, con Diawara in cabina di regia. In attacco il tridente 'leggero' composto da Mertens, Insigne e Callejon.

Gara complicata più del previsto per il Napoli che nel primo tempo fatica a scalfire la munita difesa della Dinamo Kiev. Gli azzurri provano a sorprendere gli avversari con veloci verticalizzazioni ma non riescono a trovare, con Mertens e Insigne, il guizzo giusto per soprendere Rudko. L'occasione più clamorosa al 23' con Mertens che lancia sulla sinistra Insigne, l'attaccante entra in area tutto solo ma scivola al momento di concludere. Ci prova poco dopo  Hamsik con un sinistro che termina di poco oltre la traversa. Dinamo mai pericolosa dalle parti di Reina.

Napoli più aggressivo in avvio di secondo tempo e pericoloso prima con un colpo di testa all'indietro mezzo metro alto, poi con un cross rasoterra sempre di Hamsik per Callejon anticipato in extremis in scivolata da Makarenko che rischia l'autogol spedendo la palla alta sulla traversa. Al 65' Napoli pericoloso con un destro dal limite di Hamsik molto angolato e deviato in angolo dal portiere. Sarri si gioca la carta Gabbiadini al posto di Insigne. Proprio l'ex attaccante della Samp entra subito in partita e prova in un paio di occasioni ad innescare il suo sinistro, ma senza fortuna. Nel finale il Napoli paga lo sforzo e cede campo alla Dinamo, gli ucraini si rendono pericolosi però solo con una uscita avventata di Reina che perde la palla ma senza che nessun avversario ne approfitti.
 

Scritto da 
  • Antonio Martelli
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Europa League, Sassuolo-Genk rinviata per nebbia a domani

Europa League, Sassuolo-Genk rinviata per nebbia a domani

Decisivo l'ultimo sopralluogo. La gara verrà recuperata alle 12.30

Europa League, ritardato inizio Sassuolo-Genk per forte nebbia

Europa League, ritardato inizio Sassuolo-Genk per forte nebbia

Le due squadre al momento sono rientrate negli spogliatoi

Europa League, 2-1 al Qarabag: Fiorentina ai sedicesimi da prima

Europa League, 2-1 al Qarabag: Fiorentina ai sedicesimi da prima

Dopo il botta e risposta Vecino-Reynaldo a firmare il gol-vittoria è il talento Federico Chiesa