Mercoledì 26 Ottobre 2016 - 22:45

Doppietta di Icardi e de Boer respira: rilancio Inter, Toro ko

Vantaggio del numero 9 al 35' e gol partita all'88', dopo pari di Belotti al 63'

Doppietta di Icardi e de Boer respira: rilancio Inter, Toro ko

 Una doppietta di bomber Maurito Icardi per l'Inter e per la panchina di Frank de Boer. L'olandese può dormire, per ora, sonni tranquilli grazie al risveglio dell'argentino tormentato. Vantaggio del numero 9 al 35' e gol partita all'88', dopo pari di Belotti al 63'. Finisce 2-1. Si stoppa a San Siro la corsa con sei risultati utili di fila del Toro di Sinisa Mihajlovic, fermo a 15, ora a un punto dai nerazzurri, sotto gli occhi dello stato maggiore societario.

RISVEGLIO DI MAURITO. De Boer si gioca le carte migliori e parte con il tridente formato da Candreva, Icardi ed Eder. Centrocampo dai piedi buoni con Brozovic, Joao Mario e Banega. Sulle fasce là dietro ci sono Ansaldi e Nagatomo. Trio d'attacco per il Toro con Iago Falque, Belotti e l'ex Ljajic. In mezzo al campo spazio a Valdifiori in fase di regia con Acquah e l'altro ex Obi a fare da guardaspalle. Inizio contratto di partita, in cui i padroni di casa giocano un po' meglio ma non centrano la porta: succede una volta a Joao Mario e due a Eder. E il Toro? Poco cuore e tanta confusione, soprattutto in fase di ripartenza. La squadra dà l'idea di essere quadrata ma fa una fatica da matti a servire le punte. E, al 26', quando Acquah, trovato da Belotti, calcia da 25 metri, non c'è nessun problema per Handanovic. Allora, salgono i giri del motore dell'Inter, che stasera gioca, evidentemente, anche per il suo allenatore. Al 35' ecco il vantaggio con il ritorno al gol del bomber Icardi, a secco da due partite. Banega trova Candreva davanti all'area. L'ex laziale serve Icardi, Hart va in uscita ma buca il pallone, che sbatte sulle gambe del centravanti e finisce in rete.

Esultano in tribuna il presidente Erick Thohir, Steven Zhang e gli altri dirigenti nerazzurri, oltre all'ex numero uno Massimo Moratti.
Non c'è con la testa il Torino di Mihajlovic: ennesima palla persa (42') che Brozovic prova a sfruttare aprendo verso Icardi sulla corsa. L'argentino entra in area ma allarga troppo con il mancino e va lontano dal bersaglio. Quando il cronometro segna il 45', pasticcio di Miranda davanti all'area dell'Inter. Ljajic, dai 20 metri, calcia la punizione sulla barriera.

TORO DOMATO. Due soli tiri nel primo tempo per il Toro: mai così pochi in questo campionato. Il risultato? In avvio di ripresa, Mihajlovic dà spazio a Maxi Lopez, l'ex di Wanda Nara, al posto di uno spento Iago Falque. C'è ancora l'Inter a inizio ripresa con un piazzato all'incrocio che sibila accanto alla porta granata. Mentre Zappacosta, in gita in attacco, svirgola sopra la traversa. Ancora, Eder (56') con un diagonale scagliato dal limite sfiora il raddoppio. Altra mossa di Mihajlovic tre minuti dopo: c'è Benassi per Acquah. Il Toro protesta al 62' per un contatto sospetto fra Maxi Lopez e Miranda in area, Massa concede solo il corner. E, dall'altra parte, Brozovic prima tira addosso ad Hart e poi di testa va alto. Ma c'è il pari granata al 63': Belotti approfitta di uno svarione dell'accoppia Ansaldi-Murillo e di potenza scarica un tiro che sfonda la porta. Tre minuti dopo, 2-1 sfiorato dall'Inter, che dà del tu anche alla sfortuna: Candreva crossa per Icardi, che fa la sponda per Brozovic, il quale tira sulla schiena di Moretti, piazzato sulla linea. Il capitano delle polemiche nerazzurre se la prende con l'arbitro, a stretto giro, dopo un contatto da moviola con Obi in area. Allora Candreva spara con il destro e Hart la fa sua in due tempi, poi incorna a lato.

De Boer si gioca la carta Palacio al posto di uno sfinito Eder. Contromossa di Mihajlovic: fuori Obi, spazio a Baselli. A 10' dal gong, Rossettini si immola su Icardi e salva la sua porta da un pericolo enorme. Mentre l'ex laziale con l'87 bombarda da fuori e il portiere inglese controlla. Dai e dai e all'88' Icardi firma il 2-1: gioca spalle al portiere, porta a scuola Rossettini e mette la palla all'incrocio. Stavolta la Curva Nord esplode di gioia. Il Toro ci prova ma viene domato dall'argentino, nonostante qualche brivido finale. Frank de Boer è salvo, almeno per ora. Stop alla corsa per i granata. L'Inter torna a vincere a San Siro e rivede la luce.
 

Scritto da 
  • Luca Rossi
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Inter, Pioli: Gabigol? Se non gioca è perché non è ancora pronto

Inter, Pioli: Gabigol? Se non gioca perché non ancora pronto

Il tecnico nerazzurro parla dopo il successo in Europa League sullo Sparta Praga

Europa League, Inter saluta con vittoria: 2-1 a Sparta Praga

Europa League, Inter saluta con vittoria: 2-1 a Sparta Praga

Successo ininfluente per la formazione di Pioli, già eliminata dai giochi