Martedì 26 Luglio 2016 - 07:45

Bangladesh, uccisi nove jihadisti legati alla strage di Dacca

Profilo coincide con quello di attentatori di strage a inizio luglio

Bangladesh, uccisi nove jihadisti legati alla strage di Dacca

 Almeno nove sospetti jihadisti sono stati uccisi e uno è stato arrestato dopo uno scontro a fuoco nel corso di un'operazione di polizia a Dacca, capitale del Bangladesh. Si sospetta che gli islamisti siano collegati con la strage consumatasi all'inizio nel mese nella capitale bengalese, dove morirono 28 persone. "Abbiamo neutralizzato nove insorti durante l'operazione", ha detto nella dichiarazione ai media il vice commissario della polizia metropolitana di Dacca, Sheikh Hassan Maruf, come ha riportato il quotidiano locale "The Daily Star".

La sparatoria tra forze di sicurezza e presunti jihadisti è durata per un'ora. Alla fine la polizia ha anche ritrovato nell'appartamento dove erano nascosti gli islamisti armi ed esplosivi. L'uomo arrestato ha detto di appartenere al gruppo jihadista dello Stato Islamico anche se l'Ispettore Generale della Polizia Shahidul Haque, li identifica come potenziali membri dell'organizzazione estremista locale Jamaatul Mujahideen Bangladesh (JMB). La polizia ha detto che il profilo di terroristi catturati oggi coincide con gli attentatori del ristorante di Dacca, dove rimasero uccise 28 persone, per lo più stranieri.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FILE PHOTO: Laurent Wauquiez, the front-runner for the leadership of French conservative party "Les Republicains" (The Republicans) attends a political rally in Saint-Priest

Francia, Wauquiez prende il posto di Sarkozy: "Ricostruirò centrodestra"

È il nuovo leader dei "Republicains" e ora dovrà ricostruire una realtà politica ancora scossa dal fatto di non essere riuscita, per la prima volta nella Quinta Repubblica, ad arrivare al ballottaggio per la presidenza

New York, esplosione a fermata degli autobus di Manhattan

Esplosione a Nyc, un arrestato con giubbotto esplosivo. "Era collegato all'Isis"

Tra la 42esima strada e la 8th Avenue. L'attentatore rimasto ferito da un tubo-bomba. Si chiama Akayed Ullah, ha 27 anni, originario del Bangladesh

Russian President Vladimir Putin addresses officials of Rostec high-technology state corporation at the Novo-Ogaryovo state residence outside Moscow

Putin ordina il ritiro delle truppe russe dalla Siria

Il presidente ha avuto un colloquio a sorpresa con il suo omologo siriano Bashar al-Assad

Saudi Arabia's King Salman bin Abdulaziz Al Saud presides over a cabinet meeting in Riyadh

Nuova svolta in Arabia Saudita: riaprono i cinema dopo 35 anni

Dopo le donne alla guida, il re Salman decide di riaprire le sale cinematografiche vietate dagli anni '80